pulsanteVideo2

Lotta contro Tarli e Termiti

Le chiamate per risolvere problemi di rumori strani che provengono dalle travi delle abitazioni, sono abbastanza frequenti. L'attuale consuetudine di ristrutturare vecchie abitazioni conservando i materiali preesistenti ha fatto aumentare il problema dei tarli e molto spesso si viene interpellati per eliminare il problema che causa fastidiosi rumori, soprattutto notturni, e che può mettere a repentaglio l'integrita delle travi. Per far fronte a queste richieste la L.C.S. utilizza in Italia il sistema della francese Ma-Bi che oramai da circa 35 anni e presente sul mercato transalpino ma anche spagnolo e tedesco. Punto di forza di questo sistema sono gli speciali tasselli dotati di valvola di non ritorno.
I tasselli hanno diverse particolarita che li rendono unici nel loro genere.
Questo permette di creare, all'interno della trave, tante piccole camere piene di insetticida che viene assorbito con il tempo, senza bisogno di ulteriori interventi.

Lotta contro tarli catania, Lotta contro termiti catania

Le cinque fasi di applicazione Ma-Bi consistono in: sondare / decapare, spazzolare, forare ed inserire l'iniettore, iniettare e irrorare.
Sondare / Decapare: il sondaggio consiste nel saggiare tutte le travi per constatare l'effettivo stato dell'infestazione. Poi si passa (se necessario) al decapaggio. Questa operazione permette di eliminare il legno tarlato in superficie, di mettere a nudo quello sano e di determinare gli elementi da consolidare o da sostituire.

Lotta contro tarli catania, Lotta contro termiti catania

Se si individuano parti di travi fortemente danneggiate occorre avvalersi di un professionista specializzato per la valutazione del danno.
Spazzolare: le parti decapate devono essere pulite con una spazzola metallica per eliminare la segatura dalle gallerie scoperte. Senza questa preparazione i prodotti spruzzati non penetrano efficacemente nel legno.
Forare e inserire l'iniettore: eseguire da 3 a 5 fori al metro in ogni tipo di legno (foratura in linea e al centro nelle piccole travi e a losanghe nelle grosse travi). La profondità del foro deve corrispondere ai 2/3 dello spessore della trave. Inserire quindi l'iniettore col martello.
Iniettare: serve per creare delle barriere di insetticida all'interno del legno trattato e per distruggere le larve e gli adulti che non entrano in contatto con il trattamento superficiale.
Irrorare: la fase finale consiste in un'abbondante irrorazione di prodotto su tutta la superficie della struttura in legno. Quest'operazione permette di distruggere le larve e gli adulti che si trovano in prossimità della superficie esterna e di proteggere le strutture dai futuri attacchi. Altri aspetti non sono da tralasciare e tra questi: - Il trattamento del legno deve essere assolutamente preceduto da una diagnosi tecnica che permetta di identificare il tipo di patologia da combattere. - Il trattamento deve essere effettuato con un prodotto registrato.